szukaj
Wyszukaj w serwisie

Adotta la vita: oltre mezzo milione di download dell’applicazione polacca per pregare per i bambini non ancora nati

Ufficio per le Comunicazioni Estere della Conferenza Episcopale Polacca / 22.03.2021
adoptujzycie.pl (screen)
adoptujzycie.pl (screen)

L’applicazione polacca “Adotta la Vita” permette di pregare per i bambini non ancora nati. Finora, l’applicazione, opera della Fondazione Piccoli Passi, disponibile anche in inglese, è stata scaricata oltre mezzo milione di volte. L’applicazione consente l’osservazione quotidiana della vita che si sviluppa nel grembo materno, anche grazie a vere immagini ecografiche.


Allo stesso tempo, l’utente dell’applicazione realizza l’Adozione Spirituale del Bambino Concepito. Consiste nel prendere in cura spiritualmente per 9 mesi un bambino concepito sconosciuto la cui vita è in pericolo di aborto. Chi assume questo impegno recita ogni giorno per 9 mesi una decina del rosario con una riflessione sul mistero di quella decina, oltre a una preghiera speciale per l’intenzione del bambino adottato spiritualmente. Si può anche unire una decisione volontaria.

“L’idea dell’applicazione è venuta dai giovani collaboratori della Fondazione Piccoli Passi” – afferma il suo presidente, Don Tomasz Kancelarczyk, che aggiunge che gli inizi non sono stati facili poiché due società si erano rifiutate di realizzare l’applicazione. L’aiuto è arrivato da una visita pastorale, durante la quale il Rev. Kancelarczyk ha incontrato – come si è scoperto in seguito – un programmatore. “Stava aspettando che sua moglie uscisse dalla sala parto, perché era appena nato il loro bambino, e io stavo cantando i canti natalizi con lui. Inizialmente gli ho parlato dell’applicazione, e poi ho scoperto che lui era un programmatore e poteva aiutarci”, ha raccontato il capo della Fondazione Piccoli Passi.

I testi sullo sviluppo prenatale del bambino sono stati tratti da pubblicazioni scientifiche e le riflessioni sui misteri del rosario sono state preparate dal team della fondazione. Un elemento importante dell’applicazione sono le immagini ecografiche del bambino in via di sviluppo.

Queste foto sono state inviate da persone provenienti da tutta la Polonia. Alla nostra richiesta di immagini ad ultrasuoni per l'applicazione, hanno risposto inviandocele gli utenti di Internet da tutto il paese. Tutte le foto che si trovano nell'applicazione, diverse centinaia, sono state adattate allo sviluppo prenatale, rappresentano molti bambini provenienti da tutta la Polonia. È molto unificante. Sono bambini che sono nati e che i loro genitori volevano mostrare –sottolinea don Kancelarczyk.

Anche Paweł Ozdoba, presidente del Centro Vita e Famiglia, sottolinea questo aspetto tangibile dello sviluppo del bambino nel grembo materno. “L’applicazione non solo ci aiuta a capire che la vita umana inizia al momento del concepimento, ad esempio accedendo alle immagini ecografiche di un bambino o ascoltando la voce autentica del cuore pulsante di un nascituro. Ci permette anche di accompagnare spiritualmente e con la preghiera lo sviluppo di questo bambino innocente non ancora nato” afferma Paweł Ozdoba. Il presidente dell’organizzazione pro-life di Varsavia è convinto che grazie alle preghiere degli utenti dell’applicazione sia stato possibile salvare molte vite a rischio di aborto. “Come Centro per la Vita e la Famiglia e organizzatori delle Marce per la Vita e la Famiglia, incoraggiamo tutti a utilizzare questa preziosa applicazione”, aggiunge.

L’applicazione ‘Adotta la Vita’ è disponibile in polacco, inglese, ucraino, spagnolo, francese e italiano. Sono in corso anche lavori di traduzione in norvegese, slovacco, ceco e croato. Don Tomasz Kancelarczyk annuncia che molto probabilmente l’applicazione subirà un restyling grafico l’anno prossimo, dice, si tratta di una resa più accurata dello sviluppo prenatale.

Attualmente l’applicazione è attiva in quasi 50.000 utenti. L’adozione spirituale di un bambino concepito è più spesso intrapresa in Polonia il 24 e 25 marzo, cioè nella Giornata Nazionale della Vita e nella Giornata della Santità della Vita che cadono nella festa dell’Annunciazione. Alcuni cattolici polacchi pregano anche per i bambini non nati il 28 dicembre, festa dei Santi Innocenti. In quella sera per le strade di Danzica si snoda una processione di fedeli con le candele accese per il rispetto per la vita umana.

adoptujzycie.pl >>>

Tłumaczenie powstało na zamówienie Fundacji ŻYCIU TAK im. Niepokalanego Poczęcia Najświętszej Maryi Panny